Spiga Sbarrata anche sui cosmetici: perfettamente inutile!

E’ di questi giorni la notizia che il logo spiga sbarrata sarà presente anche su prodotti di cosmesi quali rossetti, creme, dentifrici e altri. Niente di più inutile!

Sappiamo ormai bene che sia chi vive la celiachia che la dermatite erpetiforme può usare tranquillamente qualsiasi prodotto di cosmesi (posizione di AIC) poichè il danno da glutine lo si ha se, e solo se, questo viene ingerito. Per essere più esplici e chiari….. se si hanno eventi negativi dopo l’utilizzo di questi prodotti significa aver mangiato/ingerito un rossetto oppure un fondotinta… e credo che, qualora qualcuno facesse ciò, sarebbe bene preoccuparsi prima di altro e poi del suo danno alla mucosa intestinale, giusto?!

Una salvaguardia per i pazienti che soffrono di celiachia è l’affermazione di due ricercatrici americane alla quale il Prof. Umberto Volta, presidente del Comitato Scientifico dell’Associazione Italiana Celiachia, risponde: “La nostra Associazione ha indagato a fondo l’argomento proprio per dare una risposta ai timori di molti celiaci, ma i risultati degli studi sono rassicuranti: è escluso che la celiachia o la dermatite erpetiforme, ovvero la forma cutanea della patologia, possano “reagire” al glutine contenuto nei cosmetici. Non ci sono rischi nel contatto attraverso la pelle e anche il glutine presente in rossetti o dentifrici eventualmente ingerito non può arrivare a quantità significative, tali da dare problemi”.

Qualora reazioni si verificassero sono sicuramente legate ad altri componenti presenti nel prodotto e dunque il mio personale pensiero è: pubblicizzare cosmetici o detergenti come prodotti “adatti ai celiaci” non soltanto è inutile, ma è anche fonte di allarmismo nonchè confusione per i celiaci stessi e fonte di speculazione da parte delle Aziende.

E voi cosa ne pensate?

Celiachia e cosmesi

Attenzione alla cattiva informazione!

Cosmetici (incluso burro di cacao e rossetto) e Detergenti (incluso dentifricio e colluttorio) NON sono prodotti che possono arrecare danno al celiaco. Possono essere utilizzati con tranquillità!

http://www.makeupidee.it/wp-content/uploads/cosmetici.jpg

A dirlo non sono solo io ma sopratutto è l’Associazione Italiana Celiachia, che inoltre aggiunge: AIC è fermamente contraria all’uso di indicazioni inerenti l’idoneità al celiaco o l’assenza di glutine relative a prodotti non alimentari come cosmetici, detergenti o simili e non intende ovviamente concedere l’uso del logo di propria proprietà Spiga Barrata per questo tipo di prodotti, per cui perseguirà eventuali abusi (fonte: Cosmetici e Detergenti).

Prendo spunto per ricordare la relazione tra celiachia e cosmesi da una notizia che ho letto proprio questa mattina: Celiachia: anche i cosmetici devono essere gluten-free. La celiachia è un’intolleranza alimentare che ha come organo bersaglio l’intestino tenue e la presenza di glutine in cosmetici, detergenti o altri prodotti che possano venire a contatto con la pelle o le mucose, come anche quelle della bocca, non comporta alcun rischio per i celiaci. Nessuno mangia rossetto, burro di cacao, dentifricio o colluttorio……

A questo aggiungiamo anche che l’etichettatura per il celiaco non è mai garanzia di assenza di glutine. Il celiaco sa di non poter far spesa in autonomia ma di dover sempre far riferimento ai due loghi (Spiga Barrata o Autorizzazione Ministeriale) e/o al Prontuario degli Alimenti costantemente aggiornato da AIC.