Può la dieta senza glutine migliorare la performance atletica?

E’ la domanda che mi sono posta in questi giorni e alla quale vorrei dare una risposta o meglio vorrei cercare di capire i punti di forza che spingono i team atletici a consigliarla!

Tutto è nato dalle notizie che sono state diffuse dai media dopo la recente quanto mai strepitosa serie di vittorie che il tennista Nole Djokovic (leggi ancora) ha infilato oppure la notizia del ciclista Vande Velde

Condivido con voi qualche riflessione…..

Prima di tutto bisogna fare chiarezza sulla tipologia di altleta che viene incoraggiato a seguira la dieta senza glutine, cioè capire se l’atleta è celiaco oppure celiaco non diagnosticato oppure no.

Ovviamente nel primo caso – l’atleta è celiaco – la dieta senza glutine e un buon allenamento permetteranno di raggiunere risultati sempre migliori. Nel secondo caso – l’atleta non ha diagnosi di celiachia – la risposta è scontata appena arriverà a diagnosi: SI. La dieta gluten free è indispensabile perchè è il trattamento specifico ed unico che permette una completa remissione della malattia con conseguente miglioramento della stato psicofisico. Quest’ultimo è il caso di Diokovic. Dopo l’adozione di una corretta alimentazione gluten free seguendo i consigli del suo nutrizionista Igor Cetojevic, la performance atletica del tennista, oggi il migliore al mondo, è migliorata.

A voler fare l’avvocato del diavolo una perplessità rimane…… sul fatto che sia celiaco! In tutti gli articoli che ho letto, infatti si parla di allergia al grano. Sappiamo comunque che anche l’allergia al frumento si giova di una dieta senza glutine anche se alcune differenze ci sono….

A lui si aggiunge anche la testimonianza di Ian Hart.

Nel secondo caso, l’atleta non è celiaco. Allora ecco che nasce la curiosità di capire perchè seguire/attuare/praticare una dieta gluten free?

La letteratura scientifica è ad oggi scarsa di evidenze schiaccianti pertanto il successo nel miglioramento della prestazione atletica in seguito ad adozione di alimentazione gluten free rimane teorico e/o anedottico.

Sappiamo che:
– lo sforzo fisico prolungato richiede una preparazione atletica che comprende anche una preparazione nutrizionale;
– molti atleti amatoriali e di elite hanno sintomi gastrointestinali quali gonfiore, crampi, dolori addominali e stanchezza generalizzata;
– i cibi ricchi di carboidrati sono quelli più utili per uno sforzo fisico prolungato (The American Dietetic Association consiglia 30-60 g di carboidrati a rapido assorbimento per ogni ora di intensa attività fisica).

Dobbiamo anche considerare che se l’atleta riferisce i sintomi sopra elencati, questi potrebbero non forzatamente essere dovuti all’ingestione di glutine ma piuttosto ad altri nutrienti presenti nei cibi ricchi di carboidrati quali ad esempio la fibra alimentare. Questa infatti se consumata in eccesso prima di un intenso esercizio fisico, può causare problemi gastrointestinali.

A mio modo di vedere credo che la cosa importante sia da un lato sensibilizzare la popolazione ed i medici per far emergere di più l’iceberg della celiachia dall’altro far capire che la dieta gluten free è un modo di vivere e non una moda.

Aggiungerei anche un’ultima considerazione/domanda: se l’atleta non è celiaco e riferisce che sintomi quali stanchezza, distensione addominale, diarrea o costipazione migliorano dopo l’adozione dell’alimentazione gluten free, perchè non pensare alla sensibilità al glutine? E’ questa oggi una condizione molto più diffusa di quanto possiamo pensare e di contro invece ancora poco conosciuta!

Approfondimenti
The impact of physical exercise on the gastrointestinal tract;
Nutrition and exercise associated gastrointestinal problems;
Don’t forget the gut: it is an important athletic organ!.

2 pensieri su “Può la dieta senza glutine migliorare la performance atletica?

  1. Pingback: Not only gluten-free » Blog Archive » Celiachia e Rugby

  2. Pingback: Not only gluten-free » Blog Archive » … si allunga l’elenco dei “grandi” sportivi gluten free

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *