Benvenuto Iovogliotour

Ecco OGGI, proprio Oggi – 10 agosto 2015 prende il via IoVoglioTour.

logo

Che cosa è? Un progetto , meglio un viaggio, nato dalla grande volontà, intraprendenza ed energia di Iacopo Branca.

Lo scopo è quello di raccogliere interviste video di persone che esprimono i loro desideri, i loro Voglio, condividerli sui canali social e alla fine del tour produrre un video. Dal bambino, all’adolescente, passando per l’adulto e arrivando all’anziano per condividere i desideri più profondi, tracciando una nuova strada creata con il coraggio di chiedere ed accorgerci che ci manca qualcosa di importante per noi stessi e per la società nella quale viviamo. Queste sono esattamente le sue parole di presentazione e motivazione.

Ho conosciuto Iacopo al corso di formazione Incoaching di Bologna. Un ragazzo esile, apparentemente silenzioso, grande ascoltatore ed acuto osservatore ma pieno di energia e … toscano, un toscano sorridente, solare e pronto alla sagace battuta. Rispettosa e Professionale Sintonia fin da subito!

Ora durante questa sua impresa che condividerà con tre suoi fidi compagni di viaggio, ho deciso di seguirlo a mio modo: mettendo a disposizione il mio blog per condividere immagini, battute e tutto ciò che avrà piacere di pubblicare. Ed ora eccomi alle battute iniziali inaugurando così la nuova categoria ‘Iovogliotour’ e tenendo a battesimo il via ufficiale!

Perché farlo? Bhè si, vero il web-blog è Not Only Gluten Free e dunque che cià zecca??? – direbbe qualcuno … invece ho deciso di farlo per lo meno per due motivi, oltre al primo che ho già detto qualche riga sopra ☺

Il primo motivo: il titolo del web-blog è Not Only Gluten Free e dunque coerenza c’è perché non si parla solo senza glutine!

Il secondo motivo: il titolo e lo scopo di IoVoglioTour. E’ un viaggio lungo la costa adriatica per raccogliere e far seminare i desideri delle persone che alimentano l’energia dell’Italia. Mi sento pienamente dentro! Anche io ho un desiderio e … lo dirò, si, si lo dirò!

Pronti … VIA e … buon sereno-solare viaggio ☺

Essenza di Natura

Essenza di Natura, nome accattivante quanto furbetto (!) per indicare un dolcificante composto da una miscela 50:50 di fruttosio, ricavato dalla frutta, e eritritolo, ricavato dai cereali grazie ad un processo di fermentazione dello sciroppo di destrosio.

Rasserenatevi, ne parlo qui perchè è comunque … senza glutine e eprchè viste le potenzialità potrebbe essere un’ottima alternativa ai dolcificanti utilizzate dalle Aziende ☺

Entriamo così nel mondo dei dolcificanti: tema sempre scottante seppur dolce!

In genere classificati come dolcificanti naturali – quali saccarsio, miele, sciroppo d’acero, fruttosio, sorbitolo, mannitolo, stevioside…. e dolcificanti sintetici quali aspartame, acesulfame k, sucralosio, neoesperidina, saccarina….utilizzati in genere da tavola oppure come ingredienti negli alimenti light!

In realtà in base al ‘potere energetico’ parliamo di dolcificanti calorici nutritivi come saccarosio, fruttosio, lattosio, sorbitolo, xilitolo – presenti frequentemente nelle caramelle e gomme da masticare – e dolcificanti non calorici o intensivi come la saccarina, aspartame….per lo più considerati additivi alimentari e pertanto sottoposti a controlli per la sicurezza da parte dell’European Food Safety Authority (EFSA).

Ora l’elenco si allunga e arriva l’Essenza di Natura ma…. l’idea non sembra essere originale perché già nel 2006 in USA uscì Sweet Simplicity…. ma questa è un’altra storia!

Il recente studio che vede protagonista Essenza di Natura ha evidenziato:
– effetto quasi nullo sulla glicemia o per lo meno di scarsa rilevanza clinica;
– trigliceridemia e colesterolemia non significativamente alterate;
– un Indice Glicemico (IG) pari a 15, inferiore a quello stesso del fruttosio;
– buona palatabilità molto simile al saccarosio.

Rappresenta dunque una ottima alternativa ai dolcificanti che oggi conosciamo e siamo soliti leggere tra gli ingredienti dei prodotti confezionati. Date le sue peculiarità rappresenta davvero un buona alternativa e chissà che qualche Azienda del mercato gluten free o del mercato convenzionale vorrà sperimentarne l’utilizzo!

Occhio alle etichette …. ☺

Maaaa…. la matematica in questo caso sembra però poco andare d’accordo con l’economia… infatti:a fronte del 50% delle calorie in meno dello zucchero c’è il 1000% in più del prezzo dello stesso zucchero ☹

0.84 euro/Kg di zucchero vs 8,50-9,59 euro/kg di Essenza di Natura

Fonte: Effetti Metabolici di un nuovo dolcificante – A Romeo et al., ADI Magazine Vol XVIII n°2 – Nuova Serie Giugno 2014.

Senza glutine ogni tanto fa bene

E’ un paio di giorni.. forse anche 3… che campeggia sulla mia scrivania l’articolo di giornale che porta proprio questo titolo: Senza glutine ogni tanto fa bene. Ora ho deciso di condividere….

Ma che cosa significa?
Per chi va bene questa affermazione?

Tutti coloro che conoscono le reazioni avverse al glutine, cioè dall’allergia alla celiachia fino alla sensibilità al glutine non celiaca (GSNC), ‘senza glutine‘ è un imperativo per la vita e dunque… ‘ogni tanto’ NON esiste!

Si, è vero ci potrebbe essere una eccezione poiché chi vive la GSNC forse non deve seguire per tutta la vita il senza glutine ma solo per un periodo di tempo che può variare da 3-6 mesi a qualche anno; poi si torna all’alimentazione convenzionale. Ma certo è, che anche per loro non si può dire ‘ogni tanto’ perchè quando è, è sempre e quando non è, non è!

Proseguiamo nell’analisi… tutti coloro che non vivono tali reazioni avverse non hanno bisogno di far ricorso al senza glutine ne tantomeno ‘ogni tanto’
– Mangiare senza glutine non significa eliminare carboidrati e fibre
– Mangiare senza glutine non significa eliminare i cereali
– Mangiare senza glutine non significa mangiare leggero
– Mangiare senza glutine non significa essere alla moda
– Mangiare senza glutine non fa dimagrire!

Dunque perché privarsi di cibi derivati da cereali che, di contro hanno una componente proteica chiamata glutine?

Proseguendo nella lettura si arriva il testimonial… e questo devo ammettere che fa colpo… proprio in tutti i sensi ☺

Novak Djokovicconfesso che come tennista mi piace molto! – dichiara di essersi convertito a una dieta senza glutine sotto controllo sanitario sostenendo di averne avuto dei benefici evidenti al punto da diventare una star di questo stile alimentare.

Credo che questa frase si commenti da sola…. Il messaggio è semplicemente/magistralmente fuorviante.
Se Novak è celiaco o sensibile al glutine, certo che ha trovato giovamento eliminando il glutine… ma se non lo è, la sua performance in campo non è certo migliorata perché mangia senza glutine.

Al di la di tutto direi di prendere spunto per rinfrescare qualche raccomandazione utile:
1. consultarsi con il proprio medico nel momento in cui si avvertono sintomi di gonfiore addominale e/o altri disturbi gastrointestinali, stanchezza, spossatezza…
fare test diagnostici adeguati
2. iniziare una alimentazione senza glutine rigorosa, variata e moderata inizialmente accompagnati da un professionista per garantire una sana compliance alla terapia
3. pasta, pane e pizza non debbono mai mancare
4. aumentare il consumo dei tanti prodotti freschi e naturalmente senza glutine, soprattutto se di origine vegetale
5. i cereali storici quali riso e mais trovano oggi numerosi altri sostituti quali grano saraceno, sorgo, miglio, quinoa, sorgo, teff

Senza glutine sempre fa bene!

Senza glutine mai fa bene!

E … tu sei della ‘squadra’ del sempre o quella simpaticamente avversaria del mai

La cucina di gusto&con gusto

Sto parlando di uno chef… ma non uno fra tanti, un professionista che lavora per l’eccellenza! In tutto ciò che fa mette testa – cuore e… mani!

Marco

Marco Scaglione grazie alle sue gustose preparazioni riesce a rispondere alle esigenze di tutti coloro che vivono reazioni avverse al glutine pertanto seguono una alimentazione senza glutine.

Nei suoi piatti – ovviamente e correttamente, c’è sicurezza (perché gluten free) accompagnata magistralmente da quelli che ho sempre sostenuto essere i capisaldi della dieta mediterranea: mediterraneità, freschezza, stagionalità, colore, biodiversità… Il tutto presentato e servito con raffinatezza, eleganza e sobrietà.. dagli antipasti, ai primi fino ai dolci. provate a curiosare tra le ricette!

Ecco allora che è possibile limitare il consumo dei prodotti confezionati, i dietoterapici!

E’ possibile mangiare di gusto e con gusto e… gluten free.

Grazie Marco!

L’iPhon ha un’applicazione gluten-free

La celiachia ormai non conosce più confini tanto che ora anche la tecnologia più avanzata se ne occupa.

http://www.televideo.rai.it/cms2008/Contents/immagini/2010/7/iphone4_296.jpg

Sto parlando dell’applicazione specificatamente studiata per aiutare i celiaci. AIC ha realizzato una versione on-line del Prontuario disponibile per iPhone con lo scopo di aiutare i celiaci nell’acquisto di prodotti idonei ed inoltre a trovare anche punti vendita in cui è possibile acquistarli senza difficoltà.

Dove trovarla? Nell’App Store di Apple e seguire le indicazioni.

Fonte: Ansa

In arrivo le Linee Guida Americane 2010

http://nutritionandaging.fiu.edu/images/provider_guide_cover.JPG

Presto saranno disponibili le Linee Guida per la popolazione Americana edizione 2010. Il 15 giugno è stato pubblicato il report in cui sono descritte le metodologie, le evidenze scientifiche e gli aspetti rilevanti che saranno considerati nella elaborazione della prossima edizione.

A tutt’oggi rimane valida l’edizione 2005. Ogni 5 anni l’USDA (Departments of Agriculture) e l’HHS (Health and Human Services) pubblicano e redigono le buone abitudini alimentari per la promozione della salute e la riduzione dei principali fattori di rischio per le patolgie dismetaboliche.

Interessante leggere l’appendice Implications of Food Allergens and a Safe Food Supply.

E in Italia? Siamo fermi all’edizione 2003!

Serata in taverna!

Si, avete capito bene: serata in taverna. Jesi in questi giorni sta vivendo il palio di San Floriano. Quattro giornate dedicate alla rievocazione storica di celebrazioni religiose, di combattimenti, dell’enogastronomia e della tradizione.

Perchè raccontarlo? Bhè intanto perchè così vi faccio conoscere qualcosa della mia città ma sopratutto perchè quest’anno i celiaci hanno trovato una gradita sorpresa: la possibilità di mangiare in taverna con amici e familiari senza dover portare con se il cestino di sopravvivenza ma…… ordinando all’ancella o alla locandiera informata leccornie dolci e salate.

Provare per credere! Questa sera le taverne sono ancora aperte. Per NOI: taverna Santa Croce via Lucignolo. La vivandiera gluten-free? Daniela

T’a gustado sta’ passeggiada?
C’avrai fame, fermade a magnà
n’tel Medioevo voi restà?
Dolce e vino da noi poi gustà
Ner tempo moderno voi tornà?
antipasti, stuzzichini e dolci te famo magnà
alla faccia del colesterolo, ‘na cena speciale voi fa?
tutti dolci e vini liquorosi te famo assaggià
e co li soldi che ce dai sai che ce annamo a fa?
a li poveretti che nun c’a niente li annamo a dà.

Questo l’invito!

Vivace

Si sta avvicinando la data di Vivace, vetrina delle intolleranze organizzata da LaborSalerno, che si terrà a Salerno dall’1 al 3 ottobre.

Quest’anno sono stata invitata a partecipare come relatrice, al convegno “Nutri la mente. Intolleranze alimentari e corretto stile di vita. Curarsi attraverso ricerca, diete equilibrate e sana alimentazione“. Titolo del mio intervento è Dieta Mediterranea: gusto e salute

Ma c’è di più……mi è stato anche affidato uno dei diversi workshop previsti. Ecco il programma in dettaglio. Il tema del workshop sarà Linee guida per intolleranza al glutine e al lattosio: informazioni nutrizionali.

Ora sono alle prese con la stesura del materiale da pubblicare e quello da discutere nei due momenti che mi sono stati affidati…… il lavoro non manca!

Bhè vi aspetto chissà che non sia occasione per conoscere di persona qualche lettore!