DONNA e Celiachia

Ehi, Donna! Si, dico proprio a te donna, hai mai pensato di essere celiaca?

Anemia, Difficoltà di concepimento, Osteoporosi e altri piccoli/grandi sintomi – dei quali abbiamo parlato qualche giorno fa – potrebbero essere i campanelli di celiachia.

Se ne parlerà ad Expo il 2 settembre alle 11.30 c/o Spazio Donna – curato dal Ministero della Salute – a Padiglione Italia e promotore dell’incontro è l’Associazione Italiana Celiachia.

Recenti dati hanno evidenziato che 2 su 3 sono donne e 115.00 sono le celiache diagnosticate mentre 280.000 ignorano di esserlo!

celiachia_una_guida_img

Il tema Donna e Celiachia è affidato al Dottor Marco Silano, membro dell’Istituto Superiore di Sanità e Coordinatore del Board Scientifico dell’Associazione Italiana Celiachia mentre di divezzamento parlerà invece la Dottoressa Elena Lionetti, membro del Board Scientifico AIC e autrice di un importante studio sull’alimentazione nel primo anno di vita dei bambini a rischio di sviluppare la celiachia.

Per l’occasione AIC ha realizzato una breve guida rivolta al grande pubblico e scaricabile gratuitamente in forma digitale QUI!

Dopo l’8 agosto…

logo

sovrappeso-obesità
diabete mellito tipo 2
malnutrizione calorico-proteica
sarcopenia
disturbi della nutrizione e dell’alimentazione
nutrizione artificiale domiciliare
comportamenti nutrizionali a rischio;
tossinfezioni alimentari
carenze nutrizionali e nutraceutica.

Queste le prime 10 sfide italiane da affrontare e a seguire il Ministero Salute afferma: “Il manifesto sarà base per il Tavolo di lavoro“.

In queste poche righe il preciso e puntuale riassunto di quanto discusso sabato 8 agosto c/o Padiglione Italia all’interno di Expo 2015 da 47 relatori durante le 6 ore di lavoro.

Sono 17 milioni gli italiani che soffrono di malattie legate a problematiche nutrizionali, impegnando la collettività per circa 30 miliardi di euro l’anno, trend in crescita. L’inadeguata risposta pubblica in tal senso alimenta inoltre un mercato della dieta che in Europa vale non meno di 200 miliardi di euro all’anno.

Questa invece è la riflessione che insieme ad altre considerazioni più squisitamente a carattere medico-scientifico hanno portato a stilare il Manifesto delle Criticità in Nutrizione Clinica e Preventiva. Un documento che vuole creare la giusta pressione sociale affinché le istituzioni si attivino concretamente facendosi promotrici di una seria riflessione nei cittadini italiani sui temi legati alla nutrizione.

Da notare con particolare attenzione l’ampia partecipazione attiva di tutti i principali attori dai professionisti ai cittadini, dagli atenei alle Aziende, ai pazienti … questo attesta che nessuno può più rimanere ai margini delle decisioni e delle responsabilità da assumere.

Aggiungo anche che da qui si capisce perchè ho deciso di parlarne qui, io!

Una riflessione da condividere … E se cominciassimo dalla CONSAPEVOLEZZA???
Si, proprio dalla consapevolezza … ad esempio: si educa con l’esempio e questo -tradotto nella pratica- significa che l’educazione alimentare è da rivolgere agli adulti perché i bambini seguono il loro illuminato esempio.

La seconda consapevolezza è culturale, cioè scoprire e capire e gustare che abbiamo una grande cultura nutrizionale che risponde al nome di Dieta Mediterranea. Ad oggi questa è sconosciuta a 48 milioni di italiani, che dunque non la seguono.

L’impegno ora è: lavorare sulla consapevolezza con un metodo efficace coinvolgendo il numero maggiore possibile di soggetti per evitare che il manifesto e le sue applicazioni vengano dimenticati e che tutto si sciolga sotto l’infuocato sole di agosto 2015!

Buon lavoro … ma questa volta Buon lavoro in scienza&coscienza, a tutti … veramente a tutti ☺

Da gluten free a Gluten Friendly!

Ecco la prima novità discussa ad EXPO 2015 il 10 luglio presso Piazza Irpinia con la professoressa Carmen Lamacchia.

IMG_0280

E’ un metodo davvero innovativo che permette di rendere il glutine amico di tutti coloro che vivono reazioni a lui avverse, in primis i celiaci. A parlarne è stata la stessa ricercatrice autrice ed ideatrice del metodo e del lavoro di ricerca che a portato ai risultati pubblicati fino al brevetto.

In che cosa consiste l’assoluta novità rispetto agli esperimenti scientifici fin ora effettuati per migliorare la condizione alimentare dei celiaci?
E’ la domanda che subito è scattata per capirci di più e meglio ☺

Con estrema semplicità e precisione scientifica la ricercatrice, che lavora presso l’Università di Foggia, spiega che il metodo è rivoluzionario perché NON utilizza enzimi microbici né modifica il sapore e fragranza degli alimenti.

… ma allora?

Allora … i cambiamenti, a cui sono state sottoposte le proteine del glutine sono semplicemente il frutto di un trattamento chimico-fisico applicato sulla granella (seme) prima della molitura. La granella di frumento rappresenterebbe il cuore della soluzione al problema della celiachia in quanto, nel seme di frumento, il glutine non è ancora formato e le sue proteine sono depositate in piccole “cellette” che consentirebbero, in presenza di acqua ed elevate temperature, i cambiamenti necessari per produrre il Gluten Friendly.

e continua …

IMG_0310

Tale trattamento non influenza negativamente le proprietà tecnologiche delle farine che formano l’impasto, permettendo, quindi, la preparazione di prodotti assimilabili per gusto ed aspetto a quelli comunemente utilizzati nell’alimentazione Mediterranea e destinati non solo alla fascia di popolazione affetta da intolleranza al glutine ma anche a tutta la restante popolazione.

A questo punto non resta che rivolgere un sentito in bocca al lupo alla solare ricercatrice affinchè tutto trovi applicazione a livello industriale per sfornare (mai termine fu più ficcante!) prodotti gluten friendly!

Novel Food e Celiachia: 10 luglio

Mancano davvero pochi giorni al 10 luglio e dunque si comincia a delineare sempre meglio quella che sarà la scaletta dei due momenti previsti.

Ecco qualche dettaglio e … curiosità (ovviamente scientifica!) sui relatori.

Dove? A piazza Irpinia, uno spazio davvero importante. Questo quanto si legge nella presentazione: E’ stata la Camera di Commercio di Avellino, unica in Italia, che ha deciso di occupare in maniera permanente per tre mesi uno spazio istituzionale di massimo rilievo. Lo scopo è presentare al mondo il territorio irpino inteso come un sistema complesso e variegato fatto di un mix di globale e locale. L’Irpinia, orgogliosamente a Sud ma anche diversamente a Sud.L’Irpinia così ricca di sfumature, di prezioso talento, di creatività, di sana imprenditoria, di eccellenza eno-gastronomica e non solo.

Noi saremo ospitati proprio in questo spazio!

http://www.irpiniaexpo2015.eu/images/IRPINIA_ALTO_DX.jpg

Quando? Il 10 luglio, come già più volte detto, alle ore 11.00 e alle ore 18.00.

Di cosa si parlerà? Si parlerà di Novel Food e Celiachia e il carattere/stile dei due momenti previsti sarà quello di un ‘salottino scientifico-culturale‘. I relatori presenteranno i propri argomenti di ricerca per essere successivamente pronti a rispondere alle domande del pubblico e/o creare interazioni costruttive con gli altri relatori che siederanno al salottino.

Perché? Lo scopo è fare chiarezza e portare l’attenzione sulle tante novità che riguardano l’alimentazione gluten free, a tutt’oggi terapia indiscussa per la celiachia e altri disturbi glutine correlati.
L’intento è quello di rendere questo momento vivace e dotto! ma sopratutto costruttivo, efficace ed efficiente per chi verrà in questo momento che giunge al termine del mese di giugno, mese dedicato alla informazione e sensibilizzazione su celiachia e disturbi glutine correlati e … di notizie ne stiamo sentendo veramente tante! Il linguaggio sarà chiaro-divulgativo e scientificamente corretto e take home messagges appropriati e innovativi saranno lasciati a tutti i partecipanti.

Chi sono i relatori? Bhè i relatori sono davvero punte di diamante della ricerca e della clinica italiana! Di seguito il programma:

Novel food e celiachia: le tecnologie ore 11.00:
Giuseppe Di Fabio – Presidente Federazione AIC; Marco Gobbetti – Università di Bari; Mauro Rossi – CNR Avellino; Carmela Lamacchia– Università di Foggia; Marcello Ferrarini – show cooker e Daniele Bossari – testimonial.

Novel food e celiachia: le evidenze cliniche ore 18.00
Rossella Valmarana – Presidente AIC Lombardia; Antonio Picarelli – Università di Roma; Luca Elli – Policlinico di Milano; Luigi Greco – Università di Napoli; Marcello Ferrarini – show cooker; Daniele Bossari – testimonial

A me spetta invece la moderazione di questi due intriganti e particolari quanto stimolanti momenti. La motivazione si annida nei miei ruoli di web-blogger – 10 anni ha compiuto Not Only Gluten Free – e di Health Zen Coach Specialista in Scienze dell’Alimentazione 🙂

A presto per qualche spigolatura/anticipazione su relatori&temi che affronteranno!

Pane: Tradizione ed Innovazione

Più volte abbiamo parlato di questo alimento – il PANE – perchè tanti sono i suoi significati, tante sono le sue forme nonchè importante è la sua valenza nutrizionale. Ora se ne torna a parlare perchè c’è una interessante novità: pane da farina di frumento!

http://www.360bio.it/images/detailed/1/pane_0_6tgy-gk.jpg

Ma il celiaco non può, c’è glutine! Si, vero ma con il prof. Marco Gobbetti – relatore d’eccellenza all’incontro del 10 luglio nell’ambito di EXPO – se ne può parlare con … cognizione di causa.

Durante la nostra dotta chiacchierata, il professore punterà i riflettori sul processo tecnologico che ha portato all’ottenimento di questo prodotto che per tanti/troppi anni è rimasto Odio&Amore per i celiaci … seppur attualmente non si può certo dire che al celiaco manchi il pane ☺

I primi studi sulla possibilità di ottenere un grano non tossico per il celiaco risalgono al 2002. Oggi fa ingresso sul mercato il pane gluten free da farina di grano.

E’ stato così selezionato un esercito di fermenti lattici (ben dieci), ciascuno dei quali in grado di compiere un’azione insostituibile e complementare nella degradazione del glutine, ivi inclusi i peptidi responsabili della malattia celiaca. In questa frase – che troveremo nell’articolo che uscirà nel prossimo numero del Giornale AIC – sta il succo del lavoro fatto negli anni che ha portato al profumato – dorato – croccante prodotto!

Dunque grazie al prof. Marco e a tutta la sua equipe e … quanto a voi , cari lettori, spero di averVi messo un po di curiosità e allora per saperne di più Vi aspettiamo numerosi il 10 luglio ore 11 oppure ore 18 ad EXPO2015 presso Piazza Irpinia grazie alla efficace-efficiente organizzazione del del prof Mauro Rossi del CNR-Avellino.

C’è una ultima intrigante notizia … ho detto nelle prime righe relatore d’eccellenza e non era causale perchè … il professor Marco è incluso negli elenchi dei Top Italian Scientists e Top Authors in Food Science.

Piacevolmente onorata di averLa 🙂

Un salto in cucina!

Si, ho fatto un salto in cucina e… ho scoperto una intrigante quanto ghiotta-dotta sorpresa!
Si chiama Marcello Ferrarini.

http://culture.you-ng.it/wp-content/uploads/sites/3/2014/10/10592977_1402465246645045_8570923163164480558_n.jpg

Preparando la moderazione dei due importanti momenti che avranno luogo all’interno della cornice EXPO Milano 2015 e scorrendo l’elenco dei professionisti che saranno presenti mi sono piacevolmente imbattuta in Marcello.

Qualche veloce scambio via e-mail e già è partita una buona intesa. Il suo grande entusiasmo a contorno di una grande professionalità che trova espressione massima tra i fornelli, è subito gioiosamente emerso da quelle dirette e schiette battute!

All’età di 30 anni ha scoperto di essere celiaco – e … da allora mi sono dedicato con curiosità, ricerca e passione all’ideazione di piatti diversi, creativi ed originali.Sono proprio queste le sue parole di presentazione.

E già qui mi viene da dire: onorata di far parte della stessa tribù e guarda caso anch’io a 30 anni ricevo diagnosi! sarà allora un simpatico vezzo di questa malattia che si presenta a 30 anni?!?!?

Abbiamo ora in programma una simpatica e cordiale intervista per far conoscere qualche spigolatura di Ferrarini, lo chef gluten –free e dunque … a presto ☺

Novel Food e Celiachia a … EXPO Milano 2015

http://www.expo2015.org/cs/Expo/1392222993857/01_Cover_Logo_1280x400_OK.jpg

Sfogliando tra le pagine on-line dedicate alla presentazione o meglio la storia Expo Milano si legge: … l’esposizione universale 2015 coglie l’urgenza di descrivere e confrontarsi sulla storia dell’Uomo e sulla produzione di cibo, nella sua doppia accezione di valorizzazione delle tradizioni culturali e di ricerca di nuove applicazioni tecnologiche.

In tale cornice trovano spazio due momenti di grande interesse per il mondo gluten free.

Il 10 luglio infatti, presso Piazza Irpinia alle ore 11.00 e alle ore 18.00 alcuni dei massimi esperti del mondo del senza glutine si confronteranno e colloquieranno con il pubblico per sensibilizzare, informare, aggiornare su tutto ciò che negli ultimi anni è accaduto riguardo alla celiachia e alle reazioni avverse al glutine non solo da un punto di vista suqisitamente medico-scientifico ma anche nurizionale – dietologico e tecnologico.

Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita è il tema di Expo Milano 2015 mentre Novel Food e Celiachia è il titolo dei due momenti previsti.

Giuseppe Di Fabio, Presidente federazione Associazione Italiana Celiachia – Marco Gobbetti professore dell’Università di Bari – Mauro Rossi docente e ricercatore del CNR – Carmela Lamacchia Professoressa dell’Università di Foggia – Marcello Ferrarini show cooker i relatori previsti per il mattino mentre Rossella Valmarana Presidente AIC Lombardia – Antonio Picarelli professore dell’Università di Roma – Luca Elli gastroenterologo del Policlinico di Milano – Luigi Greco docente dell’Università di Napoli.

Ospite gradito quale testimonial sarà Daniele Bossari mentre la moderazione è stata affidata a me, in qualità di Health Zen Coach professionista e Specialista in Scienza dell’Alimentazione esperta di celiachia, disturbi glutine correlati e gluten free food.

Step – by – step seguiremo la preparazione all’evento e fin da ora grazie per l’ascolto ma … come sempre vale la regola: suggerimenti – proposte – consigli .. sempre ben accolti 🙂

Comunicazione e EXPO2015

Dal 5 aprile è partita la terza fase di comunicazione.

http://www.notonlyglutenfree.org/files/2015/04/dettaglio-lancio-spot.jpg

La prima fase ha rivelato le molteplici anime del cibo e il tema Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita.
La seconda fase ha raccontato l’esperienza del visitatore e le numerose opportunità che lo aspettano tra architetture d’avanguardia e frutti giganti da cavalcare.

Con la terza fase…
… il mondo si sta preparando a incontrare il mondo.

Il viaggio imperdibile e irripetibile tra i popoli arrivati da vicino e da lontano per offrire e far conoscere i loro cibi, le loro culture, le loro tradizioni e i loro spettacoli. Un’avventura tutta da vivere … anche gluten free!

Ecco il VIDEO… Buona visione!

Expo 2015 … un invito davvero speciale!

Si, proprio tutto vero… ho ricevuto un invito per partecipare ad EXPO2015 🙂

http://www.notonlyglutenfree.org/files/2015/04/expo2015_logo.jpg

EXPO2015 l’evento dell’anno che tra 26 giorni, esattamente il 1 maggio aprirà le porte ai numerosissimi visitatori da tutto il mondo.

Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita è il Tema della manifestazione.

Circa 870 milioni di persone denutrite vs 2.8 milioni di persone che muoiono per malattie legate all’alimentazione scorretta per eccesso di cibo. A questo si aggiunge un altro allarmante dato: ogni anno circa 1.3 miliardi di tonnellate di cibo viene sprecato.

I tempi sono maturi per fermarsi e riflettere per poi AGIRE!

In questa cornice ci sarò anche io in qualità di moderatrice.

Una grande emozione!… una grandissima soddisfazione… coronamento di un sogno!

Tutto inizia con una mail arrivata nella mia casella di posta elettronica il 26 marzo… queste le gentili parole d’invito:
Gentile Dr.ssa Saturni,
La contatto nella sua qualifica di esperta di Celiachia nonché per le sue doti comunicative, vedo spesso il suo blog.
In occasione di Expo 2015 mi è stato chiesto di organizzare una giornata dedicata alla ricerca sul tema …. La giornata si svolgerà il 10 Luglio ed avrà come titolo: Novel food e Celiachia.
Considerata l’ampia visibilità ed importanza dell’iniziativa è stato naturale per me pensare a lei come moderatrice dell’evento….

Ripeto… grande emozione!

Mi piacere ricordare che … neofita della biologia , neofita della scienza della alimentazione ai miei primi convegni guardavo con grande ammirazione i prof che moderavano le sessioni … ero piena di stupore quando il mio prof mi raccontava di essere stato convocato per la sua fama … bhè ora è accaduto a me ☺

Sono pronta, anzi prontissima a vivere tutta d’un fiato questa esperienza… dunque caro il mio web-blog sarai ottimo compagno di viaggio per aggiornamenti costanti e continui, per ricevere suggerimenti e spunti, per condividere tutto ciò accadrà passo dopo passo.

Pronti si comincia!

Novel Food e Celiachia è il titolo della giornata che si terrà il 10 luglio.

L’evento ha lo scopo di portare l’attenzione sulla celiachia ma anche su i disturbi glutine correlati con particolare attenzione sulle recenti acquisizioni della ricerca biotecnologica nel settore dell’alimentazione.

Sede dell’evento sarà padiglione Piazza Irpinia localizzato lungo il Cardo e nei pressi di Piazza Italia. Due sono gli orari: ore 11.00 ed ore 18.00

http://www.notonlyglutenfree.org/files/2015/04/u0bpdzxiltwwhllqrjxmu00m20150123130744.jpg

I partecipanti coinvolti nel corso della giornata sono:
– i principali attori della ricerca italiana su questo tema:
Mauro Rossi (ISA-CNR)
Antonio Picarelli (Università La Sapienza Roma)
Luca Elli (Policlinico Milano)
Luigi Greco (Università Federico II di Napoli)
Marco Gobbetti (Università di Bari)
Marco Silano, (ISS Roma)
Carmela Lamacchia (Università di Foggia)

– i responsabili dell’Associazione Italiana Celiachia (AIC)
Rossella Valmarana (Presidente AIC Lombardia)
Caterina Pilo (Direttore Generale di AIC Nazionale)

– un famoso testimonial AIC – Daniele Bossari

– un noto chef del gluten free – Marcello Ferrarini
Il dibattito coinvolgerà inoltre i web-blog del gluten free grazie alla attività di moderatore della dr.ssa Saturni, importante specialista del settore.

E’ un eccellente parterre di relatori… riuscirò a tenerLi a bada ?!?!