Barilla versione gluten-free

Più o meno dall’inizio dell’estate risuona la notizia che in casa Barilla ci sono due grandi novità. Queste sono state presentate all’Università Bocconi a Milano: l’Accademia del marketing – una scuola aziendale di comunicazione, e un progetto che prevede l’uscita a fine 2013, di pasta gluten-free.

Ecco svelato il motivo perché ho deciso di parlarne!

Il prossimo autunno verranno lanciate per il canale food-service negli USA e a fine anno in Europa e in Italia, 4 referenze di pasta: spaghetti – penne – rotini e elbows – quest’ultimo peculiare solo del mercato americano.

L’uscita di Barilla si inserisce in un momento in cui la domanda di prodotti gluten free è in crescente aumento: 200 milioni di consumazioni a ristorante nel 2012, esattamente il doppio rispetto a 4 anni fa!

Cosa c’è di nuovo? Sicuramente tutto da scoprire ma al momento sappiamo che:
1. l’ingredientistica della nuova pasta prevede l’uso di farina di mais giallo, mais bianco e riso;
2. il prodotto ha già superato brillantemente i focus test e i test organolettici dei consumatori americani;
3. alla pasta si aggiungerà presto la categoria biscotti
ed infine, ultima novità e – a mio modo di vedere – la più degna di nota e che sarà tutta da seguire con grande interesse, è la promessa/anticipazione che la distribuzione sarà tutta green!!!

Saranno attivati canali e-commerce, a basto costo e a basso impatto ambientale.

La nuova linea è stata già presentata in anteprima a maggio a Chicago al Nra Show, la più importante rassegna Usa per il canale horeca (meglio scrivere Ho.Re.Ca poichè è un acronimo e sta per Hotellerie-Restaurante-Cafè. Termine utilizzato dalla Aziende per definire il canale commerciale alberghiero, della ristorazione e delle bevande).

Ora – informati dei fatti – non rimane che seguire con interesse, curiosità e spirito critico (come il sagace Anton Ego!) ciò che accadrà nel prossimo futuro, augurando un sereno-accogliente “Benvenuto nel mercato gluten free” e “In Bocca al Lupo” al signor Barilla!!!

Un pensiero su “Barilla versione gluten-free

  1. Sono veramento contento per mia figlia, mangiava solo barilla fin quando ha scoperto di essere celiaca.
    Dopo aver appreso la notizia non vede l’ora di trovarla nei supermercati italiani.
    Grande Barilla sapevo che era solo questione di tempo.
    saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *